Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Istituto Centrale per la Grafica - Collezioni fotografiche 41.901546, 12.483317 Istituto Centrale per la Grafica - Collezioni fotograficheVia della Stamperia 6, Roma, RM (Indicazioni stradali)

Istituto Centrale per la Grafica – Collezioni fotografiche

E-mail

-

Regione

Lazio

Provincia

Roma

Comune

Roma

Indirizzo

Via della Stamperia, 6

Definizione

raccolta

Tipologia

istituzionale

Consistenza

10.000-50.000

Descrizione e composizione

Nucleo originario della collezione di fotografia all’ICG sono le fotografie acquistate dalla Regia Calcografia negli anni 1870-1890 quale supporto, complementare ai disegni preparatori, all’opera degli incisori di traduzione, nell’ambito dell’attività editoriale dell’istituto (fotografie Braun, D’Alessandri, Alinari, Anderson, ecc.). Dal 1976, con la creazione del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali e dell’Istituto Nazionale per la Grafica – al quale vennero affidati compiti di «salvaguardia, catalogazione e divulgazione di beni concernenti la produzione grafica e fotografica» (DPR 805/1975, art. 29) –, venne istituita, presso la Calcografia, una sezione museale dedicata alla Fotografia, considerata non più soltanto per le sue molteplici funzioni documentative e divulgative, ma in quanto bene storico-artistico, con proprie peculiarità linguistiche. Sono state quindi avviate campagne di acquisizione, per donazione o acquisto, di fondi e opere, databili a partire dalla metà dell’Ottocento fino a oggi, intese a ricostruire e valorizzare la storia della fotografia e il ruolo svolto dal mezzo nell’ambito dei diversi linguaggi visivi. Tra negativi, positivi e fototipi unici, la collezione conta attualmente un insieme di circa 16.000 opere, con la presenza di un nucleo rappresentativo dei procedimenti delle origini (dagherrotipi, ambrotipi, ferrotipi, autocromie della collezione Lanfiuti-Baldi; stereoscopie e cartes de visite dei fondi Otello Rossi e Coppola-Fabrizj). Per il resto, la collezione rappresenta il duplice interesse – artistico e documentario – con il quale i fotografi hanno operato nel tempo e comprende firme di professionisti dell’Ottocento e del primo Novecento, particolarmente impegnati nella documentazione dei luoghi e dell’opera d’arte (tra i quali si distingue il fondo di oltre 5000 lastre della Ditta Vasari), o nel genere del ritratto (Gustavo Bonaventura, Eva Barrett, ecc.), accanto a quelle di amateurs vicini alle tendenze pittorialiste (Filippo Rocci, Federico Peliti, Francesco Agosti), e a nuclei di artisti impegnati generalmente in altri campi dell’espressione (la raccolta di fotografie originali di Francesco Paolo Michetti, già di proprietà di Marina Miraglia; gli archivi di Duilio Cambellotti e di Adolphe Hiremy Hirschl). Parte importante della collezione è costituita infine dal fondo di Autori contemporanei, che da una prima serie di donazioni da parte di fotografi nel 1985 (Gianni Berengo Gardin, Mimmo Jodice, Paola Agosti, Roberto Bossaglia, Marialba Russo, ecc.), è stato incrementato soprattutto dai primi anni 2000, grazie agli acquisti sostenuti attraverso il Piano per l’Arte Contemporanea del MiBACT, o in relazione ad alcune iniziative espositive, e include attualmente alcuni dei nomi più significativi della fotografia italiana del dopoguerra e contemporanea (Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Paolo Gioli, Guido Guidi, Mario Cresci, Luca Maria Patella, Letizia Battaglia, Giorgia Forio, Antonio Biasiucci, Claudio Abate, Paolo Ventura, ecc.). Presso il Servizio di documentazione dell’ICG è a disposizione l'Archivio fotografico che comprende, invece, le immagini che documentano il patrimonio storico-artistico dell’Istituto (disegni, matrici, stampe, opere fotografiche storiche e contemporanee). Comprende circa 210.000 immagini, molte delle quali digitalizzate e disponibili nella Banca dati dell’ICG.

Ordinamento

misto

Collegamento alla scheda descrittiva del sistema di provenienza

-

Condizione giuridica

proprietà ente pubblico

Cronologia produzione

1841 / 2017

Cronologia formazione

1976 / 2017

Produttori

Istituto centrale per la grafica

Soggetti

Miscellanea

Autori

Vari

Data redazione

2017

Note

Per notizie più specifiche relative alle collezioni fotografiche dell'Istituto centrale per la grafica e alla loro formazione, qui soltanto riassunte sinteticamente, si rimanda a :
Maria Francesca Bonetti, Il Dipartimento di fotografia all'Istituto nazionale per la grafica: collezioni e attività, in Barbara Fabjan (a cura di), Immagini e memoria. Gli Archivi fotografici di Istituzioni culrurali della città di Roma, Atti del convegno, Roma, Palazzo Barberini, 2012. Roma: Gangemi, 2014.

    • Bonaventura, Gustavo (1882-1966), Ritratto di Hugo Erfurth, procedimento ai pigmenti e a trasporto, CC BY-SA
    • Michetti, Francesco Paolo  (1851-1929), Ritratto di modella, aristotipo, CC BY-SA
    • Braun, Adolphe (1812-1877), Stanze vaticane. Affreschi di Raffaello, La Scuola d'Atene (dettaglio). Fondo Regia Calcografia, stampa al carbone, CC BY-SA