Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Archivio Fotografico Domenico Nardini 42.659643, 13.700793 Archivio Fotografico Domenico Nardinivia Melchiorre Dèlfico 16, Teramo, TE (Indicazioni stradali)

Archivio Fotografico Domenico Nardini

E-mail

dimitri.bosi@regione.abruzzo.it

Regione

Abruzzo

Provincia

Teramo

Comune

Teramo

Indirizzo

via Melchiorre Dèlfico 16

Definizione

archivio

Tipologia

istituzionale

Consistenza

100.000-500.000

Descrizione e composizione

L'archivio fotografico della Biblioteca Dèlfico, intitolato a Domenico Nardini, raccoglie fondi diversi pervenuti in epoche successive. Gli album ottocenteschi di carte-di-visite appartenuti alla poetessa Giannina Milli, la preziosa collezione Vincenzo Rosati, l'archivio dei ritratti di personaggi abruzzesi, le migliaia e migliaia di cartoline abruzzesi e non, la collezione dell'ex Ente per il Turismo e quella dell'Ispettorato Provinciale per l'Agricoltura, i fondi Marino Durante e Osvaldo Bravo, la raccolta di Muzio Muzii, le stereoscopie di Gianfrancesco Nardi e soprattutto lo sterminato fondo Nardini con oltre centomila pezzi, rappresentano un corpus di straordinario interesse sia per la storia dell'Abruzzo che per le vicende della fotografia abruzzese. La formazione di una raccolta cosi ampia è stata favorita nel tempo dalla lungimiranza di alcuni direttori, tra tutti Luigi Savorini che, alla guida della Dèlfico dal 1903 al 1937, diede grande impulso al settore Abruzzese dedicando grande attenzione anche alla fotografia, in particolare raccogliendo più di 10.000 cartoline da tutta Italia, anche se il nucleo principale dell'archivio si costituisce a metà degli anni Ottanta con la donazione del fondo del fotografo teramano Domenico Nardini. Nella nuova sede di Palazzo Dèlfico, dal 2004, l'archivio dispone finalmente di uno spazio adeguato. Nel corso degli anni poi, grazie alla sensibilità di tanti privati che hanno pensato di donare alla Biblioteca Provinciale le proprie collezioni anche fotografiche, e grazie all'attenzione di Fausto Eugeni, responsabile del settore per molti anni, l'archivio si è arricchito di collaborazioni e numerosissime sono state le pubblicazioni che hanno utilizzato il materiale fotografico in esso conservato.

Ordinamento

misto

Collegamento alla scheda descrittiva del sistema di provenienza

-

Condizione giuridica

proprietà ente pubblico

Cronologia produzione

1860 / 2004

Cronologia formazione

1980 / 2017

Produttori

Biblioteca Melchiorre Dèlfico, La Biblioteca Dèlfico nasce nel 1814 come biblioteca scolastica annessa al real Collegio di Teramo, ad uso e consumo esclusivo di docenti e studenti. La svolta arriva nel 1826 quando Melchiorre Dèlfico, con rogito del 15 giugno del notaio Gaetano Grue, dona all'Istituto una cospicua raccolta di libri. A seguito di questa acquisizione la Biblioteca diventa d'uso pubblico, trasformando anche il suo carattere di semplice "libreria" scolastica in una vera e propria biblioteca di carattere generale.
In questo periodo la biblioteca è ubicata a piano terra dell'antico e oggi scomparso Convento San Matteo, di fronte all'odierna Prefettura, in corso San Giorgio. Dal 1903 fino agli inizi degli anni Trenta la biblioteca è sottoposta ad un significativo riordino e accrescimento grazie all'opera del direttore Luigi Savorini, professore, storico e giornalista che nel 1935 trasferisce la biblioteca nei nuovi locali del Convitto Nazionale - Liceo Ginnasio in piazza Dante.
Nel 1949 la Dèlfico, dopo un lunghissimo iter burocratico, passa alle dipendenze della Provincia di Teramo. Tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta la biblioteca continua ad accrescersi per effetto di numerose ed importantissime donazioni di libri, suppellettili e opere d'arte da parte delle storiche famiglie teramane. Nell'aprile del 2004 viene inaugurata la nuova sede della biblioteca nei locali del restaurato palazzo Dèlfico, nel centro di Teramo. Dal novembre 2016 la Biblioteca è passata in gestione alla Regione Abruzzo.

Soggetti

Cronaca (Cronaca cittadina-Teramo e provincia; Manifestazioni pubbliche varie; Eventi culturali-sportivi-mondani)
Politica (Politica teramana e abruzzese)
Ritrattistica (Ritratti-Abruzzesi e Italiani)
Costume
Vita quotidiana
Paesaggio (Italia; Abruzzo; Cartoline)
Natura (Agricoltura; Zootecnia)
Famiglia (Matrimoni; Celebrazioni varie)

Autori

Nardini, Domenico; Foschi, Michele; Nardi, Gianfrancesco; Bravo, Osvaldo; Zincani, Domenico; Muzii, Muzio; Vallarelli, Gioacchino; Ispettorato Provinciale per l'Agricoltura; Ente Provinciale per il Turismo; Monti, Beppe

Data redazione

2017

    • Michele Foschi, Spigolatrice, gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA
    • Lehnert & Landrock, Giovane donna araba con il suo bambino, gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA
    • Gianfrancesco Nardi, albumina/carta, CC BY-SA
    • Giannina Milli, albumina/carta, CC BY-SA
    • Cattedra Ambulante per l'Agricoltura della Provincia di Teramo, Lavoro con il trattore, gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA
    • IV gara automobilistica "Circuito del Castello", gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA
    • Saluti, carta, CC BY-SA
    • Missionari in viaggio, carta, CC BY-SA
    • Marino Durante, Montagna teramana, gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA
    • Domenico Nardini, Vaccinazione, gelatina bromuro d'argento/carta, CC BY-SA