Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

FAST - Foto Archivio Storico Trevigiano della Provincia di Treviso 45.691553, 12.267102 FAST - Foto Archivio Storico Trevigiano della Provincia di TrevisoVia Cal di Breda 116, Treviso, TV (Indicazioni stradali)

Fondo Giulio Marino

Indirizzo web

-

Definizione

collezione

Tipologia

professionale

Consistenza

≤ 500

Descrizione e composizione

Giulio Marino (1890-1962), orafo nella bottega del padre e stanco di quel lavoro, decise che la vita del fotografo, fatta di spostamenti continui e di frequenti contatti con le persone più diverse, fosse a lui più congeniale. Iniziò così l’attività con una piccola macchina fotografica che acquistò con i suoi risparmi. Specializzatosi dapprima nelle foto-ritratto, successivamente condusse varie campagne fotografiche nel vittoriese e dintorni.
Corrispondente fotografico del “Gazzettino”, per molti anni fu amico personale dei socialisti Matteotti e Turati, e nel 1926 venne messo pubblicamente alla gogna perché antifascista dichiarato. Con l’avvento e la diffusione delle macchine fotografiche per dilettanti, e compreso per tempo che la richiesta di foto-ritratto sarebbe diminuita, Marino iniziò a realizzare cartoline illustrate delle zone turistiche e storiche del Cadore.
Alla fine, ormai anziano e stanco, Marino cedette l’attività al fotografo cortinese Ghedina. Nel suo studio impararono il mestiere anche fotografi come Giulio Dall’Armi di Valdobbiadene, Zago di Venezia e tanti altri.
La figlia Resy ha donato al FAST alcune centinaia di positivi che riguardano aspetti del vittoriese, realizzate da Giulio Marino e recanti annotazioni tecniche di suo pugno.

Il Fondo fotografico Giulio Marino, in possesso al FAST, è costituito da 266 immagini.

Ordinamento

numerico

Collegamento alla scheda descrittiva del sistema di provenienza

-

Condizione giuridica

proprietà ente pubblico

Cronologia produzione

- / -

Cronologia formazione

- / -

Produttori

-

Soggetti

-

Autori

-

Data redazione

2018

Note

-